Chiesa di San Claudio al Chienti – davvero nasconde la tomba di Carlo Magno ?

Home / News / Dintorni / Chiesa di San Claudio al Chienti – davvero nasconde la tomba di Carlo Magno ?

Di origini antichissime, la Chiesa di San Claudio al Chienti di Corridonia è certamente uno degli esempi più importanti di architettura romanica delle Marc

La chiesa di San Claudio al Chienti è situata nel territorio in cui sorgeva la città romana di Pausulae, che fu anche antica sede vescovile. Essa è documentata a partire dall’XI secolo presso l’Archivio Storico di Fermo. Fu una pieve, e non un’abbazia: i documenti escludono che vi sia mai esistita una congregazione monastica di qualsiasi tipo. L’edificio mantiene il suo aspetto originario in maniera quasi intatta, la cui peculiarità è la presenza di due chiese sovrapposte. Ha pianta quadrata ed è modulato lungo il perimetro da absidi semicircolari. La facciata è incorniciata da due torri cilindriche, simili ai campanili dell’area ravennate, e trova analogie nelle Marche in San Vittore alle Chiuse e Santa Maria delle Moje. Interessante il portale gotico in pietra d’Istria che orna l’ingresso del piano superiore e fu aggiunto in epoca successiva all’edificazione della chiesa.

Da anni si dibatte su un tema molto interessante, relativa alla tesi di Don Giovanni Carnevali che situa Aquisgrana a San Claudio.  Il mistero resta irrisolto per ora e rinviamo per approfondimenti sull’argomento ad alcuni articoli:

http://centrostudisanclaudioalchienti.blogspot.it/

http://www.liutprand.it/articoliMondo.asp?id=222

http://www.cronachemaceratesi.it/2014/04/22/aquisgrana-a-san-claudio-solo-affermazioni-discutibili-e-insufficienti/455191/

La chiesa di San Claudio si trova a soli 20 minuti dalla nostra casa, vi aspettiamo al Bed and Breakfast l’Infinito di Civitanova Marche.

Related Posts